La Scuola del Sintomo

La Scuola del Sintomo è un percorso individuale della durata di tre anni (per ora attivi solo i primi due) volto ad una crescita interiore. Il primo anno è dedicato al corpo, il secondo alla psiche, il terzo alla nostra parte animica/spirituale. Durante il primo anno l’obiettivo sarà quello di analizzare quali meccanismi leghino la nostra parte emotiva (intesa come delicato intreccio di segnali elettrici alla in base agli studi del neurochirurgo Karl Pribram e come miscela di neuropeptidi secondo le teorie della neuroscienziata e farmacologa statunitense Candace Pert) alla nostra biologia corporea.

Si tratta di un viaggio interiore attraverso il quale, usando la fisica, la chimica e la biologia l’essere umano verrà scomposto a regole comuni anche al mondo animale e a quello vegetale. Il linguaggio, accessibile a tutti, permetterà una introspezione che a partire dal sintomo aiuterà la persona a cercare quale meccanismo emozionale possa essere coinvolto. Attraverso questo percorso saranno analizzate le principali funzioni e strutture del corpo umano, anche e soprattutto in relazione al mondo animale, a cui siamo legati e da cui proveniamo. L’ausilio di ogni forma di conoscenza ad oggi a disposizione, dalla Medicina Cinese fino ai meridiani di Bong-Han e al Primo Vascular system , ci permetterà di descrivere le mappe e i meccanismi di funzionamento che restituiranno al corpo umano la bellezza e la magnificenza che gli è propria. Non mancheranno approfondimenti di biochimica, fisica, nutrizione umana e farmacologia, mantenendo l’intento di dare strumenti di consapevolezza e conoscenza, e non di terapia. Il tutto sempre e comunque con il fine di aiutare ciascuno di noi ad aggiungere un tassello alla propria evoluzione personale.

Il secondo anno sposterà l’attenzione su quei meccanismi che, consciamente o inconsciamente, ci sono stati trasmessi dai nostri genitori e, prima ancora, dai nostri nonni. Lo studio della psicogenealogia e della biopsicosomatica ci permette di capire se e quali comportamenti nella nostra vita quotidiana siano nostri e quali “fonti di addestramento” familiare. Diviene straordinario riuscire a tagliare ogni forma di legame che ci unisce con il passato e ci vincola ad atteggiamenti, modi di fare, comportamenti e scelte di vita che non sono “nostri” ma quasi obbligati da “lealtà familiari”. Nel corso dei seminari, la presa di consapevolezza di quanto la famiglia ci condizioni, aiuterà la persona ad essere libera di scegliere se rimanere spettatore o divenire protagonista della propria vita.

Nel corso del terzo anno si farà un viaggio all’interno dei percorsi bio-analogici per comprendere come tutto, nella nostra vita, abbia un senso. La Bioanalogia ci consente di comprendere come ogni evento, ogni incontro, ogni prova e ogni malattia sia l’espressione di una struttura archetipale presente fin dalla nascita e che si ripete per tutta la vita. La sua conoscenza aiuterà la persona a scegliere l’azione giusta, per approdare a quella pace interiore che consente di essere veramente e pienamente se stessa.

LA MALATTIA È
UN’ALTERAZIONE ENERGETICA
DEL CORPO, I CUI PUNTI DI
DOLORE CORRISPONDONO A
UN BISOGNO, UN BLOCCO O
UNA FERITA.
ATHIAS